Corso Accademico di Folklore Cubano

Il Corso Accademico di Folklore Cubano è un corso teorico e pratico dedicato all'approfondimento della cultura cubana e della tradizione afrocubana. Il corso si sviluppa con una parte teorica, una dedicata alla musica, e una completamente pratica.

Vengono trattati e approfonditi: la storia e le radici della cultura Cubana; la tecnica Yoruba, che prepara il corpo per ballare;  il Panteon Yoruba; la Santeria o Regla de Ocha, e Los Orichas. Vengono inoltre spiegati e sperimentati in dettaglio gli strumenti musicali tradizionali.


PROGRAMMA DEL CORSO ACCADEMICO DI FOLKLORE CUBANO 2017-2018

INSEGNANTE: ACELA MORAS
PERCUSSIONISTA: WILLIAM SIMONE

PROPEDEUTICA AL FOLKLORE (PRINCIPIANTI-INTERMEDIO)

Dalle 15:00 alle 17:00 - 2 sabati al mese

Obiettivo del corso: Fornire la conoscenza del ballo folklorico cubano per ampliare la capacità di  movimento, gestualità e musicalità.

Le lezioni pratiche si svolgono senza scarpe.

 Argomenti trattati:

  • Storia del Folklore Cubano
  • Lezione pratica tecnica Yoruba
  • Lezione pratica passi base Orichas
  • Conoscenza della musica e degli strumenti musicali

CORSO ACCADEMICO DI FOLKLORE  INTERMEDIO

Dalle 17:00 alle 19:00 - 2 sabati al mese

Obiettivi del corso: 

  • Approfondire la conoscenza della danza e la musica  folklorica cubana
  • Approfondire canti e toques di ogni orichas

Le lezioni pratiche si svolgono senza scarpe.

Argomenti trattati:

  • Lezione pratica tecnica yoruba
  • Lezione pratica orichas
  • Teatralizzazione ed interpretazione de los orichas
  • Lezione canto

CALENDARIO DELLE LEZIONI

 
  • 7/21  OTTOBRE 2017
  • 4/18 NOVEMBRE 2017
  • 2/16  DICEMBRE 2017
  • 13 GENNAIO 2018 (LEZIONE GRATUITA DI RECUPERO)
  • 20 GENNAIO 2018
  • 10/24 FEBBRAIO 2018
  • 10/24 MARZO 2018
  • 7 APRILE 2018
  •  21 APRILE 2018 (STAGE con GRACIELA CHAO CARBONERO) 
  • 5/19 MAGGIO 2018
  • 26 MAGGIO 2018 (LEZIONE GRATUITA DI RECUPERO)

Vuoi avere maggiori informazioni sul Corso Accademico di Folklore Cubano?

Approfondimenti sul Folklore Cubano

Folklore cubano - tradizioni popolari | Acela MorasIl folklore è il patrimonio culturale di un popolo, costituito da diversi aspetti della vita quotidiana e acquisito mediante eredità, esperienza e tradizioni. 
Si trasmette di generazione in generazione attraverso il tempo, e spesso subisce delle trasformazioni. Passa di famiglia in famiglia in modo naturale e spontaneo, attraverso tradizioni tramandate oralmente e per imitazione. 

Le radici etniche della cultura cubana

Le due radici principali nella formazione della nazione cubana furono la radice ispanica e la radice africana.

Con la colonizzazione spagnola, a Cuba arrivarono gruppi provenienti da diverse regioni della Spagna, che portarono nell'isola la propria cultura e religione: nei primi due secoli furono soprattutto andalusi, castilliani, baschi, e abitanti delle Canarie. Nei secoli XVIII e XIX arrivarono catalani, asturiani e galiziani.

All’arrivo degli spagnoli la maggioranza del popolo cubano era aborigeno e nel tempo fu sterminato. La scomparsa delle popolazioni indie portò gli spagnoli ad inserire nell’isola gli schiavi africani come nuova forza lavoro, che portarono nell'isola le proprie usanze e culti.

 La contaminazione tra queste due culture, insieme alla tradizione e agli elementi storici, diedero origine ad un fenomeno chiamato Transculturazione, formando una nuova cultura forte e consolidata che oggi chiamiamo Cultura Cubana.

 
La danza di origine Yoruba

Danza Yoruba | Folklore Cubano - Acela MorasNelle danze degli Yoruba (Santeros) ogni santo ha un ballo differente che rappresenta ed esprime il suo stesso carattere. Ad esempio Ochosí, che è il dio della Caccia, ha una danza ricca di pantomime di partite di caccia, mentre Yemayá, dea del Mare, conserva movimenti vivaci e ondulanti come le onde marine, a volte calme e altre tempestose. 

La danza Yoruba mostra una grande ricchezza di movimento, espressività e interpretazione. La forza del movimento è concentrata nel plesso solare: parte dall’ondulazione del busto fino alla punta delle dita della mano e richiede il rilassamento  di tutto il corpo.

La musica e il canto sono fondamentali in questa danza: ogni passo ha il suo canto e anche il suo Toche specifico.

Per ballare questi tipi di ballo  bisogna avere buona conoscenza della musica e padronanza dei movimenti del corpo , in modo da poter fare ogni gesto il più naturale e spontaneo possibile.  Improvvisazione e interpretazione dell'esecutore sono fondamentali.

 
Gli strumenti musicali principali della musica Yoruba

Durante il corso vengono analizzati i principali strumenti della musica Yoruba. I tamburi Batà sono gli strumenti più importanti della musica Yoruba, considerati oggetti sacri della Santeria. Sono dei tamburi costituiti da due Parches (toppe), la cui tensione viene regolata tramite tiranti. Il percussionista li suona da seduto. sempre a gruppi di tre contemporaneamente,  disponendoli sopra le sue gambe in orizzontale, in modo da poterli suonare con entrambe le mani.Tamburo Batà | Corso Accademico Folklore Cubano - Acela Moras

Gli Yoruba ricostruirono a Cuba i tamburi Iyesà; questi sono quattro tamburi cilindrici di differenti grandezze, anch’essi a due Parches. Si distinguono dai Batà perché con essi si suona solo uno dei Parches.

Gli Yoruba introdussero anche tamburi profani, i più conosciuti sono i tamburi Bembè. In generale questi tamburi di grandezza diverse sono fatti di tronco d’albero e hanno il parche inchiodato, la tensione del parche si ottiene mediante il loro riscaldamento attraverso il fuoco.

Altri gruppi di strumenti importati a Cuba dagli Yoruba sono gli Abwes o Chequerès, che consistono in tre Guiros ricoperti di una trama tessuta con all’interno dei semi. Generalmente si accompagnano con un foglio di Guataca battuta da un bastone di ferro, che ha la funzione di guida o clave nella poliritmia.

 
Il culto agli Oricha

Yoruba - Folklore Cubano | Acela MorasNella Santerìa o Regla di Ocha si ha il concetto di un Dio supremo (Olofi) il quale non viene adorato direttamente , ma si può invocare agli Oricha. Gli Oricha sono gli intermediari tra l’uomo e Olofi, sono antropomorfi e rappresentano elementi della natura. Possiedono gli stessi vizi,virtù e difetti degli esseri umani e hanno il dono di proteggere o punire gli uomini sulla Terra.

Nel Toche di Santo si balla, si canta e si suona agli Oricha. Ci sono canti di invocazione, canti dove si racconta  una storia degli Oricha o canti che vengono chiamati  Cantos de Pulla, con lo scopo  che la persona che balla venga posseduta  dalla divinità ( questo fenomeno si chiama”Subirse o Montarse il Santo”).